Zaim evidenzia i rischi di scegliere una lista standard di Londra

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Zaim evidenzia i rischi di scegliere una lista standard di Londra

Avvertimento. La scorsa settimana, Zaim Credit Systems, un'impresa di microfinanza russa in perdita, si è lanciata sul mercato azionario di Londra. È un problema, ma coraggioso. Zaim è uno dei pochi nuovi numeri ad entrare nel mercato di Londra quest'anno. I galleggianti in tutta la città si sono dimezzati dallo scorso anno. Ma gli investitori devono essere altrettanto coraggiosi da investire in esso.

I pericoli sono indicati nel prospetto di Zaim. Fa prestiti non garantiti in Russia a persone che presume saranno "incapaci o non disposti a pagare gli importi per intero quando dovuti". E la società ha già avuto un incontro con le autorità russe per la fornitura di dati.

Forse più significativamente, Zaim ha optato per un elenco standard, non premium. Ciò lo colloca in una nicchia di mercato principale che si nasconde in bella vista. Il segmento consente alle società di quotare titoli su una borsa di livello mondiale offrendo al contempo garanzie per gli azionisti a tariffa economica.

Esistono centinaia di obbligazioni quotate in borsa, azioni privilegiate e azioni senza diritto di voto che sono escluse dalla lista dei titoli azionari premium.

Ma la quotazione standard entra nella sua migliore opportunità come casa per piccole aziende e cash shell, come Fragrant Prosperity, un veicolo di acquisizione mini-Isole Vergini britanniche che condivide il suo direttore finanziario con Zaim.

L'elenco standard è l'ultimo rifugio di gusci di cassa, che promettono acquisizioni ma non hanno attività diverse da una quotazione di borsa e qualche migliaio di sterline in banca.

Cinque anni fa, il mercato degli investimenti alternativi ha preoccupato troppo spesso questi veicoli addebitando agli investitori commissioni elevate per aver fatto poco per lunghi periodi. Ha raddoppiato l'importo che i cash shell hanno dovuto aumentare a £ 6m. Scopo ha anche insistito sul fatto che le conchiglie eseguono un accordo entro sei mesi dal loro debutto.

Ma proliferano le coperture di liquidità quotate in borsa.

S4 Capital, l'affare di marketing digitale affamato di Sir Martin Sorrell, è stato creato lo scorso anno dopo essere passato a Derriston Capital, una cassa creata da Rodger Sargent in 2016. Sargent è il finanziatore dietro Blockchain Worldwide, che è stato creato come cassa di liquidità in 2017 e flirtato con cripto-mining lo scorso anno. A settembre, Entertainment AI, il gruppo media, si è invertito e ha trasferito il gruppo ad Aim.

Un'altra avventura bitcoin, Argo Blockchain, che ha iniziato a noleggiare la capacità di calcolo per i minatori di criptovaluta, ha illustrato le protezioni degli skimpier per gli investitori in elenchi standard. All'inizio di quest'anno, alcuni azionisti si sono opposti al modo in cui Argo ha cambiato strategia, pianificato di spendere i propri soldi e senza molto preavviso hanno scambiato azioni con un cripto-minatore canadese. Ma avevano mezzi limitati per fermare il tabellone.

Le società quotate in borsa devono attenersi al codice di governo societario placcato in oro del Regno Unito o ad un equivalente, chiedere l'approvazione degli azionisti per grandi affari e proteggere gli investitori da problemi di diluizione delle azioni.

I gruppi di alto livello devono disporre di sponsor che li guidino sul mercato e aderiscano a rigide regole sulle transazioni con parti correlate, in modo che gli investitori possano porre il veto agli accordi a beneficio degli azionisti di controllo a danno dei titolari di minoranza.

Tuttavia, far parte di questo club premium è costoso. Alcuni banchieri e avvocati ritengono che una quotazione premium non sia conveniente per le società con un patrimonio netto inferiore a £ 500m.

Al contrario, le società quotate in borsa corrispondono alle regole di quotazione più basilari d'Europa. Non devono pagare sponsor o rispettare la bibbia di governance del Regno Unito. Non hanno bisogno dell'approvazione degli azionisti per la maggior parte delle offerte, vendite o acquisizioni. Né devono mostrare un registro triennale delle entrate o detenere voti su emissioni di azioni, riacquisti o transazioni con parti correlate.

Il quid pro quo per la riduzione dei premi degli azionisti è l'esclusione da indici investibili come FTSE 100. Ciò significa che i fondi passivi e di tracker dell'indice non li supportano. Ma come sottolinea un'attività quotata in serie, sarebbe comunque troppo piccola per essere inclusa in un indice FTSE.

Lo scopo, nonostante tutte le critiche come un mercato del selvaggio west sotto la supervisione leggera, è più difficile in qualche modo. Non si preoccupa molto del controllo da parte degli investitori dominanti, dei prospetti o della richiesta di risultati lunghi. Ma le società del mercato junior devono assumere consulenti nominati, o Nomadi, per assicurarsi che rispettino le regole della Borsa di Londra.

E i nomadi fanno pagare qualche migliaio di sterline al mese, afferma un emittente. Ogni livello di protezione aumenta il prezzo. Tenere un voto degli azionisti per le offerte costa di più e richiede tempo. L'elenco standard offre alle aziende più agilità per fare affari.

Tuttavia, ciò non compensa i rischi per gli investitori. Per loro, standard, come con i biglietti del treno, significa seconda classe.

kate.burgess@ft.com

Fonte

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI