La Borsa di Toronto lancia il primo ETF Bitcoin al mondo

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

La Borsa di Toronto lancia il primo ETF Bitcoin al mondo

Iniziativa giornalistica locale

Perché è importante portare cibo tradizionale negli ospedali e nelle scuole di Haida Gwaii

La storia di suo padre e del suo odio per le barbabietole continua a ricordare a Elizabeth Moore perché portare cibo tradizionale e insegnare nella sua casa di Haida Gwaii è così importante. Moore, un raccoglitore di cibo indigeno, lavora con scuole, ospedali e la comunità più ampia per aumentare la sicurezza alimentare e la conoscenza nell'area. Ricorda un pranzo fuori con suo padre, che è un sopravvissuto alla scuola residenziale, dove gli ha ordinato del borscht. “Mi aveva detto in precedenza che non gli piacciono le barbabietole perché è tutto quello che mangiava quando era alla scuola residenziale. Li mangiavano crudi ", ha detto. "Mio padre è uscito dal ristorante con me e ha detto: 'Non farlo mai più', perché ha mangiato la zuppa." Moore ha detto che l'esperienza l'ha spinta a riflettere sulla capacità di recupero e sull'esperienza di suo padre, nonché su un quadro più ampio. “Queste sono orribili ingiustizie nei confronti del popolo delle Prime Nazioni. E poi introdurremo l'agricoltura ai nostri figli, (quindi) dobbiamo assicurarci che i nostri anziani, le persone che hanno subito ingiustizie, (ricevano) un punto di guarigione in cui possano accettare una manciata di barbabietole dal loro grande-grande -nipote o nipote con un sorriso e non sentire quel dolore della scuola. " Moore ha cercato di fare proprio questo. Dopo aver lavorato con il programma di giustizia riparativa Haida Gwaii per oltre 20 anni, si è concentrata sulla creazione e il mantenimento di programmi sul cibo. Lavora con un'organizzazione di base, Local Food 2 School, oltre a Nourish, un programma dedicato a incorporare il cibo tradizionale Haida nei menu degli ospedali. Local Food 2 School, che si concentra sull'approvvigionamento, la conservazione e la distribuzione di cibo, nonché laboratori e ridistribuzione del cibo, è supervisionato da un Xaayda / Xaada Foods Committee (XFC), che fornisce la direzione di Haida nella programmazione alimentare locale coerente con le politiche ei protocolli di Haida organi di governo. L'organizzazione coinvolge cacciatori e raccoglitori locali e aiuta a localizzare il cibo a Haida Gwaii, dove importare generi alimentari è costoso. “Ricordo di aver portato le alghe nella scuola per insegnare ai bambini come essiccare le alghe. E poi ho portato il salmone affumicato in modo che potessero imparare a tagliarlo per l'inscatolamento ", ha detto Moore. "Quindi la mia passione è sempre stata quella di raccogliere e insegnare alle persone a lavorare con i nostri cibi tradizionali". È interessante, dice Moore, vedere le diverse reazioni degli scolari. Alcuni dicono che gli è già stato insegnato come elaborare e conservare il cibo, mentre altri stanno imparando per la prima volta. La sua portata va oltre le istituzioni. Una volta, sua figlia si è sbucciata il ginocchio su un molo durante una giornata di cattura del salmone rosso. Mentre era in ospedale a farla controllare, il dottore ha notato l'odore di pesce e ha chiesto cosa stavano facendo. “(Gli ho detto), 'Se vuoi imparare, puoi venire.' Quindi, è venuto e ha imparato a lavorare sul pesce. Non aveva mai avuto un morso senza vederlo prima. Ho detto: 'Non sei un dottore? Non sai tutto? " ha detto, con una risata. “Quindi, non solo chiedo supporto ai custodi della conoscenza, ma lo condivido anche con tutti i tipi di persone. Non solo la mia gente. " È un approccio che continua a stupire e ispirare Shelly Crack, che lavora con Moore. "Elisabetta crea sempre un ponte tra sistemi realmente coloniali che spesso non supportano le popolazioni indigene", ha detto. "Quello che è in grado di fare è condividere la forza, la resilienza e la conoscenza della comunità". Crack è un dietista registrato presso la Northern Health da 15 anni. Oltre a far parte del team di Local Food 2 School, ha lavorato per portare il cibo tradizionale Haida negli ospedali della regione. L'Haida Gwaii Hospital and Health Center, che serve principalmente le persone di Haida nella zona, ha attraversato un graduale cambiamento dal 2017 per incorporare cibi tradizionali e locali nel menu. "Come lo scorso fine settimana, abbiamo servito stufato di cervo e dessert locale ai lamponi con i nostri anziani per San Valentino", ha detto. "E ora siamo davvero coinvolti in una grande conversazione, parte di Elizabeth, su come guardiamo al cibo tradizionale in tutti i nostri sistemi ospedalieri in tutta la Northern Health". Crack ha detto che è nelle fasi iniziali, ma l'obiettivo è che il programma si espanda e adotti un approccio più regionale. “Abbiamo mappato le complessità di quanto sia impegnativo a causa delle politiche, delle normative sulla sicurezza alimentare, dei contratti con i fornitori di alimenti: tutte queste cose ci vietano di farlo. Quindi è una sfida ", ha detto. Il team sta ora lavorando a un'applicazione per Nourish 2.0, che significherebbe cibo più tradizionale in più ospedali nella regione della salute settentrionale. “La nostra speranza è che possiamo portare cibo tradizionale in tutti gli ospedali della Northern Health. È un po 'sognante, ma è un po' il nostro approccio con Nourish 2.0 ", ha detto. Moore sottolinea che espandere il programma a più ospedali avrebbe un impatto sulla salute della comunità. "Quello che ho imparato dalle persone anziane è che il nostro cibo ci ha sempre guarito, ha guarito ogni aspetto dei disturbi, anche quelli psicologici", ha detto Moore.

Fonte

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI