L'app per social media Pepo è disponibile su Devcon 5

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

http://finance.yahoo.com/

OSAKA, Giappone — Pepo, un'app di social media finanziata da Tencent che ti paga quando le persone votano i tuoi video 30-second, lanciata oggi su Devcon 5. È live su dispositivi Android e arriverà presto su iOS.

Pepo ha già attirato l'attenzione. In beta, negli ultimi sei giorni, gli utenti 500 Devcon hanno già effettuato transazioni 11,500, utilizzandolo per connettersi e collaborare. Ma è destinato ad attirare un pubblico molto più ampio.

L'app è una sorta di crossover tra TikTok e Instagram, ma migliorata da - e sorprendentemente, non ostacolata da—blockchain. Puoi inviare criptovalute (usando i token Pepo) alle persone che conosci sull'app, puoi utilizzare i token Pepo per votare i video di altre persone e possono votare i tuoi. Inoltre, se finisci con abbastanza soldi sull'app, puoi incassare con buoni regalo, come i buoni Amazon.

Eppure, non sapresti che ci fosse una blockchain in vista.

Non solo la tecnologia è per lo più nascosta sotto il cofano, ma non ci sono nessuno degli svantaggi tradizionali che si ottengono quando si utilizza la tecnologia blockchain. L'app non è riservata, quindi controlli i tuoi fondi in qualsiasi momento, ma non devi scrivere una frase mnemonica complicata (elenchi di parole che rappresentano la tua chiave privata, una specie di password per un indirizzo blockchain). Invece, hai solo un pin a sei cifre che viene utilizzato per recuperare il tuo account in caso di smarrimento del telefono.

E l'app consente micropagamenti veloci ed economici, anche se è costruita su un sistema lento Ethereum blockchain.

Per renderlo possibile, il team ha dovuto perfezionare un po 'di magia. "Abbiamo pensato, 'come potremmo usare una valuta per fornire incentivi, premi, segnalazioni, per determinare chi seguire?' Jason Goldberg, cofondatore di Pepo, ha detto decrypt. "Come possiamo effettuare micropagamenti in un'app per influenzare e influenzare l'esperienza?" Abbiamo dovuto sviluppare un sacco di tecnologia per renderlo possibile. "

5 modi per migliorare la UX sul tuo avvio crittografico oggi

Sebbene Pepo sia stato lanciato come app Web3 oggi, il suo precursore è stato lanciato come app Web 2 in 2016 ed è stato utilizzato da alcune centinaia di migliaia di persone. Ma il team voleva creare qualcosa di più grande, qualcosa che potesse tagliare il rumore dei social media. Voleva eliminare account falsi (una minaccia su cripto Twitter) e fornire contenuti migliori.

La tecnologia Web3 sembrava fornire la risposta, oltre a un meccanismo di finanziamento, e gli sviluppatori si sono stabiliti sulla piattaforma Ethereum. Ma hanno deciso di progettare i propri motori di richiamo: hanno creato la piattaforma OST, con token nativo Simple Token (OST), e raccolto $ 20 milioni in un ICO in 2017. OST è essenzialmente una piattaforma blockchain che corre parallela a Ethereum e può interagire con essa. Permette a Pepo — e ad altre app — di creare i propri token, eseguire migliaia di transazioni e poi raggrupparle tutte in una volta nella blockchain di Ethereum. Questo mantiene tutto al sicuro senza costare la terra.

Lo rende anche incredibilmente veloce.

L'app è fluida e facile da usare, come qualsiasi app Web2. I video vengono riprodotti a schermo intero e scorri semplicemente da uno all'altro. Quindi, se vuoi vedere il profilo di qualcuno, fai clic sulla sua immagine. Anche se i pulsanti sembrano esattamente uguali.

“Questo è orgogliosamente costruito su Ethereum. Speriamo che altre persone prendano la nostra base di codice, facciano le loro cose con esso e costruiscano altre grandi cose su Ethereum ", ha detto Goldberg.

Pepo non è l'unica app che sfrutta la piattaforma blockchain OST. Hornet, una delle app di appuntamenti gay più popolari, con 25 milioni di utenti, l'ha usato per creare il suo token LGBT. Attualmente ha solo un uso minore all'interno dell'app (chiunque crei contenuti scelti per essere presenti nel feed riceverà alcuni token) ma ha in programma di aumentare questo valore, secondo Goldberg che lavora a stretto contatto con il team Hornet. Nonostante l'app abbia un caso d'uso limitato sull'app, il token LGBT ha già utenti attivi 5,000, che probabilmente aumenteranno quando l'app implementa più funzionalità.

Pepo ha una missione più ampia, che potrebbe cambiare il modo in cui interagiamo con le app.

Non si tratta semplicemente di fornire un incentivo monetario alle persone per utilizzare l'app, ma piuttosto utilizza questo incentivo per creare un'esperienza utente migliore. E questo offre all'app una gamma più ampia di applicazioni, ha affermato Goldberg.

"Abbiamo scoperto che molte persone stavano facendo cose davvero interessanti e abbiamo sentito da tutte loro che stanno cercando modi migliori per connettersi con le persone, per mostrare a cosa stanno lavorando", ha detto. “E abbiamo sentito dal pubblico [che] vogliono filtrare. Il token è una forma di segnalazione e di unione dei due. "

La grande idea è che il "prezzo" gratuito dei social media crea un problema. Dal momento che tutti sono in grado di twittare o pubblicare quanto vogliono, si ottiene troppo rumore. Quando la piattaforma decide di risolvere la situazione, utilizzando algoritmi per ordinare i contenuti, ciò può essere controverso. Goldberg ha affermato che la tecnologia di Pepo consente ai consumatori di spingere contenuti migliori e comporta costi per la creazione e l'esecuzione di posta indesiderata.

Trovare questo punto debole è stata l'ambizione di Goldberg per vent'anni. Dopo aver lavorato come assistente senior per il capo di stato maggiore della Casa Bianca per cinque anni, ha ottenuto un master da Stanford, quindi si è unito ad AOL in 1998 per costruire chat room della comunità. In 2008, ha fondato una società chiamata Social Median, specificatamente mirata a filtrare il rumore sui social media, e nel corso dell'anno lo ha venduto al rivale di LinkedIn Xing, in 2008, per $ 7.5 milioni.

In effetti, Goldberg spera che Pepo diventi un concorrente di LinkedIn, il che potrebbe sembrare strano, ma sta già accadendo a DevCon. Invece di condividere video divertenti, gli sviluppatori si sono presentati, mostrando a cosa stanno lavorando e dicendo su cosa vorrebbero collaborare. Tutto ciò che serve, ha detto Goldberg, è l'aggiunta del CV di ogni persona al proprio profilo e l'app sarebbe adatta allo scopo.

Mentre questa è la sua speranza per Pepo, è disposto a vedere come i consumatori lo usano: “Il mondo professionale è maturo per usare valore e token per avere un impatto. E io sono più rialzista rispetto al consumatore puro. Ma ci appoggeremo a tutto ciò che gli utenti vogliono usarlo ", ha detto.

Anche l'app si evolverà, dando origine ad altri casi d'uso. Pepo introdurrà presto la possibilità di mettere un requisito minimo per i nuovi messaggi, quindi se qualcuno vuole inviarti messaggi, devono mettere a dura prova quanto apprezzi il tuo tempo. Questa idea è simile a Guadagna, dove qualcuno deve pagare per inviarti un'e-mail. E questo suggerisce nuove possibilità come, osiamo dirlo, uscire con le app.

Ma qualunque cosa sia usata, mostra che la blockchain è pronta per la prima serata. E questo è più eccitante che mai.

Fonte di notizie

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI