Il gigante petrolifero russo fornisce gas in eccesso alle operazioni che alimentano dispositivi di estrazione di Bitcoin

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Il gigante petrolifero russo fornisce gas in eccesso alle operazioni che alimentano dispositivi di estrazione di Bitcoin

L'azienda Gazpromneft, una sussidiaria petrolifera della società russa di gas naturale ed energia globale Gazprom, sta dando alle operazioni di estrazione di bitcoin la possibilità di alimentare le operazioni utilizzando il gas in eccesso per l'elettricità. L'azienda russa ha consentito a una piccola operazione mineraria di beneficiare del gas in eccesso estraendo bitcoin in loco presso il giacimento petrolifero.

Secondo diversi rapporti, la controllata russa di perforazione petrolifera Gazpromneft sta dando ai minatori di bitcoin la possibilità di utilizzare il gas in eccesso dalle trivellazioni petrolifere per estrarre la principale criptovaluta.

Una piccola operazione mineraria chiamata Vekus è stata la prima a sfruttare il gas in eccesso di Gazpromneft proprio come le operazioni minerarie in Nord America come Greenidge Generation, Crusoe Energy Systems, EZ Blockchain e Upstream Data. La pubblicazione regionale Forklog ha affermato che Vekus ha installato un container riempito con 150 Antminer e durante il test pilota il gruppo ha utilizzato "49,500 metri cubi di gas associato e ha prodotto 1.8 BTC".

Il CFO di Vekus, Yuri Kudryashov, ha commentato il progetto e ha detto:

La parte del leone del costo dell'estrazione mineraria sono i costi dell'elettricità. Per questo motivo, Vekus è costantemente alla ricerca di fonti affidabili di elettricità a basso costo. Abbiamo risposto volentieri alla proposta di Gazpromneft di organizzare un progetto pilota in uno dei campi.

Gazpromneft ha fornito l'elettricità elaborata dal gas naturale in eccesso ei prezzi dell'elettricità ricevuti da Vekus erano molto più economici rispetto all'acquisto diretto dalla rete. I rapporti notano anche che Vekus ha gestito tutta la manutenzione delle apparecchiature e anche la raccolta di statistiche. Il gigante energetico russo prevede di invitare più minatori di bitcoin nella struttura in modo che possano beneficiare del gas naturale in eccesso.

Il gigante petrolifero russo fornisce gas in eccesso alle operazioni che alimentano dispositivi di estrazione di Bitcoin

Kudryashov ha spiegato che il più grande ostacolo affrontato dalla piccola operazione mineraria era il coordinamento con i dipendenti del giacimento petrolifero e l'ottenimento dei permessi necessari per l'operazione.

“La consegna dell'attrezzatura non richiede molto tempo. La parte principale del lavoro è la preparazione dei permessi, il coordinamento delle azioni con i petrolieri, l'installazione delle attrezzature e il collegamento alla rete elettrica del campo ”, ha sottolineato Kudryashov.

Il dirigente di Vekus ha inoltre aggiunto:

Allo stesso tempo, devi risolvere i problemi che non sorgono in città: installare Internet, costruire un hangar per proteggere le attrezzature dalla polvere e organizzare la vita delle persone che sono coinvolte nella manutenzione del container.

I segni dei minatori di bitcoin che utilizzano gas in eccesso e fonti di energia rinnovabile per estrarre la criptovaluta consolidano il fatto che l'industria mineraria di bitcoin sta diventando industriale. Proprio come Gazpromneft che offre ai minatori la possibilità di sfruttare il gas in eccesso per estrarre bitcoin, la società con sede a New York Greenidge Generation ha offerto lo stesso tipo di servizi l'anno scorso.

L'operazione di Greenidge è diversa, tuttavia, perché ospita i suoi 7,000 minatori di bitcoin, ma nell'aprile 2020 l'operazione di estrazione di bitcoin `` dietro il metro '' ha venduto 106 petahash di hashpower a un acquirente sconosciuto.

Cosa ne pensi di Gazpromneft che consente ai minatori di bitcoin di beneficiare del gas in eccesso dal giacimento petrolifero russo? Fateci sapere cosa ne pensate di questo argomento nella sezione commenti qui sotto.

Tag in questa storia
Bitcoin, Bitcoin (BTC), Bitcoin Miners, Bitcoin mining, BTC Mining, Crusoe Energy Systems, Excess Gas, Gazprom, Gazpromneft, Greenidge Generation, Miners, Mining Operations, Oil Drilling, Renewable Energy, Russia, Russian, Russian Oil Field, Upstream Data, Vekus, Yuri Kudryashov

Crediti Image: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons, Gazpromneft,

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un'offerta diretta o una sollecitazione di un'offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o avallo di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com non fornisce consulenza di investimento, fiscale, legale o contabile. Né la società né l'autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati o presunti essere causati da o in connessione con l'uso o la dipendenza da qualsiasi contenuto, beni o servizi menzionati in questo articolo.

Fonte

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI