Rick Santorum è un criptovaluta Guy Now, Apparently - Gizmodo

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Rick Santorum in attesa di prendere un ascensore alla Trump Tower a dicembre 2016.
Foto: Seth Wenig (AP)

In quella che è un'incredibile opportunità di monetizzazione abilitata alla blockchain o un segnale che forse gli ingranaggi stanno finalmente iniziando a cadere fuori da questa cosa, politico repubblicano, candidato presidenziale fallito, e l'ex senatore della Pennsylvania Rick Santorum è un criptovaluta.

Sì, per il blog Alphaville del Financial Times, Santorum - che potresti ricordare per la sua virulenta omofobia e la conseguente campagna per usare il suo nome come gergo per un sottoprodotto del sesso anale - fa parte del comitato consultivo della compagnia religiosa Cathio, che sta pianificando il lancio di una varietà di criptovaluta chiamata stablecoin. Cathio si propone di fornire "organizzazioni cattoliche con una piattaforma di pagamenti allineata ai valori cattolici, fornisce gli strumenti necessari per aumentare le donazioni e connettersi con comunità cattoliche locali e globali". È anche una "soluzione chiavi in ​​mano per le organizzazioni cattoliche che portano le loro transazioni finanziarie in allineamento con le loro credenze, "apparentemente.

Come ha notato Alphaville, il genero di Santorum, Matthew Marcolini, è l'amministratore delegato della società, che forse spiega qualcosa di questo. Un ex ambasciatore degli Stati Uniti in Vaticano, Jim Nicholson, ex capo della Zecca degli Stati Uniti trasformato in Edco Moy "bitcoin IRA", e il presidente di ICOx Innovations Cameron Chell (architetto della famigerata situazione "Kodakcoin") hanno firmato anche Cathio.

Secondo Alphaville, Cathio si sta imponendo come un nuovo modo per la Chiesa cattolica e le istituzioni affiliate di accettare donazioni; quando Alphaville ha sottolineato che suona come Venmo, Marcolini ha riconosciuto al blog quel confronto, ma ha detto che quelle istituzioni non prendono Venmo.

OK.

Oltre a ciò, Marcolini ha affermato che l'uso della tecnologia blockchain da parte di Cathio potrebbe portare "visibilità autorizzata" alla chiesa "così i fedeli possono iniziare a chiedere da dove vengono i soldi". Come ha notato Alphaville, questo è solo uno dei molti modi in cui Cathio appare contraddire gli insegnamenti biblici:

Cathio è una società a scopo di lucro che prevede di addebitare una commissione per le donazioni - una "commissione molto bassa" vicina a 2 per cento - ei suoi membri del consiglio di amministrazione possiedono tutte le azioni della società (non ci è stato detto come molte condivisioni sono state assegnate a ciascun consulente, ma a Santorum vengono assegnate "poche altre azioni" rispetto ad altre perché contribuisce alla raccolta di fondi della società).

A parte le contraddizioni tra mantenere le donazioni anonime - come per gli insegnamenti del Nuovo Testamento - ed essere in grado di "chiedere da dove provengono i soldi", c'è anche il problema dell'usura (cioè il prestatore che fa interessi, che è effettivamente quello che fa pagare un la commissione su una transazione stablecoin ammonta a).

Sembra che tutto ciò stia andando a gonfiarsi, e non è affatto un altro tentativo sottilmente velato di invocare "blockchain" come un magico incantesimo per evocare pile di denaro o qualcosa del genere. In ogni caso, buona fortuna a Santorum nei suoi continui sforzi per trovare qualcosa, qualsiasi cosa che spinga "La spumeggiante miscela di materia fecale e lubrificante che a volte è il sottoprodotto del sesso anale" più in basso nella prima pagina dei risultati di Google per il suo nome.

[Alphaville]

Fonte di notizie

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI