Oltre i tentativi di attacco informatico di 430,000 nel cyberspazio dell'Oman sono stati contrastati

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Oltre i tentativi di attacco informatico di 430,000 nel cyberspazio dell'Oman sono stati contrastati

(MENAFN - Muscat Daily) Muscat -

Oltre i tentativi di attacco informatico 430,000 nel cyberspazio dell'Oman sono stati contrastati dalle agenzie di sicurezza informatica in Oman.

Mentre più di 71,000 gli attacchi informatici contro i siti Web sono stati respinti l'anno scorso. Le cifre sono state rivelate durante l'esercitazione sulla National Cybersecurity che è iniziata lunedì.

L'esercitazione di tre giorni, organizzata dall'autorità informatica (ITA) e rappresentata dal CERT nazionale dell'Oman, è in corso presso il Kempinski Hotel, Al Mouj Muscat.

attacchi informatici

L'evento si svolge nell'ambito del tema "Malware e Dark Web". Partecipano oltre 72 enti governativi e settori di infrastrutture critiche come banche, servizi pubblici, trasporti, logistica e petrolio e gas.

L'esercitazione mira a valutare la prontezza dei team di risposta alla sicurezza informatica delle organizzazioni partecipanti e sviluppare capacità e competenze nazionali in questo settore.

L'esercitazione è una simulazione pratica degli incidenti di cybersecurity nel mondo reale utilizzando scenari simulati basati sulle più comuni minacce e attacchi alla sicurezza a livello nazionale e mondiale. L'esercitazione discuterà anche di molti altri argomenti come malware di mining di criptovaluta, attacchi di phishing, simulazione di protezione interattiva e dark web.

Nel suo intervento in rappresentanza di ITA, Aziza Sultan al Rashdi, direttrice dei servizi di sicurezza informatica professionale, Oman National CERT, ha sottolineato l'importanza di avere il malware e il dark web come argomento principale dell'esercitazione quest'anno.

"L'importanza dell'esercitazione viene fornita in risposta all'aumento del livello e della complessità degli attacchi informatici in tutto il mondo, in particolare malware e relativo utilizzo della criptovaluta, oltre alle attività criminali sul web oscuro, inclusi i crimini di vendita di virus informatici, spyware e hacking Software.'

Ha anche discusso dell'impatto di questo tipo di software. "Il malware è considerato uno dei maggiori rischi in termini di tecnologia a livello mondiale a causa della sua elevata probabilità di accadimento e anche di forte impatto, secondo il rapporto annuale di quest'anno del World Economic Forum."

"La relazione fa riferimento anche all'impatto negativo del malware sulle finanze delle persone. Secondo le ultime ricerche di Kaspersky, nella prima metà di 2019 c'è stato un aumento del 7% del numero di utenti colpiti finanziariamente a causa del malware rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, un tasso di infezione da malware pari al 31 per cento, il doppio del percentuale di infezione in 2018 ', ha aggiunto.

MENAFN0909201901410000ID1098985177

Fonte

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI