Accelera la migrazione di Ethereum da CeFi a DeFi

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Più Ethereum sta lasciando la finanza centralizzata (CeFi) e gli scambi e sta entrando nella finanza decentralizzata (DeFi) che mai, il che potrebbe mantenere elevati i prezzi e la domanda per l'asset.

L'analisi sulla catena di vari fornitori ha rivelato che nell'ultimo mese c'è stato un po 'un esodo di Ethereum dagli scambi centralizzati.

Un recente grafico di Glassnode mostra quanto questo sia stato chiaramente evidente. Dopo un periodo in cui entrambi erano relativamente uniformi, la divergenza ha subito un'accelerazione a gennaio e ora c'è circa il doppio della quantità di ETH bloccata in contatti intelligenti rispetto a quella degli scambi centralizzati.

Immagine

L'esodo di Ethereum

Vale la pena notare che la quantità di ETH negli smart contract non è necessariamente bloccata o non disponibile per la rivendita. Anche se questo si applica al contratto di deposito della Beacon Chain. Attualmente detiene 4.4 milioni di ETH, o il 3.8% della fornitura totale, bloccata fino a quando la Fase 1.5 unirà le due catene di Ethereum insieme il prossimo anno.

Ci sono piattaforme ora come Lido che offrono servizi di picchettamento senza dover bloccare il principale. Tuttavia, è probabile che la maggior parte dell'etere su ETH 2.0 rimanga immobile per il momento.

in Glassno segnalati che la quantità di ETH sulle borse è diminuita del 30% negli ultimi nove mesi, passando da 19 milioni a circa 13 milioni, ovvero il 12% dell'offerta odierna. È il saldo più basso sugli scambi centralizzati in quasi due anni.

Al contrario, quasi il 23% della fornitura, o 26 milioni di ETH, è ora detenuto in DeFi e in vari altri contratti intelligenti.

DeFi e celle frigorifere

Il co-fondatore di EthHub Anthony Sassano ha affermato che dei circa 10 milioni di ETH bloccati in DeFi, circa 6.6 milioni sono attualmente in protocolli del mercato monetario come Maker, Aave e Compound. Ciò significa che questi fondi vengono utilizzati come garanzia e non vengono scambiati attivamente.

Altri 2.4 milioni di ETH circa vengono utilizzati dai market maker automatizzati come risorsa di accoppiamento. Il resto dell'ETH viene conservato in portafogli smart contract, o celle frigorifere, di cui il più popolare è Gnosis Safe, che contiene 1.8 milioni di ETH.

Sassano ha concluso che è bello vedere l'utilizzo di ETH. Ciò spinge la domanda e restituisce l'etere nelle mani dei detentori piuttosto che negli scambi centralizzati.

"Tutto sommato, è bello vedere che ETH viene portato" a casa "nei portafogli che le persone controllano effettivamente invece dei portafogli che centralizzano il controllo degli scambi".

Al momento della scrittura, ETH si stava raffreddando dal massimo storico di ieri, scambiando in ribasso del 5% nel giorno a $ 3,920 secondo CoinGecko.



Fonte di notizie

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI