Ecoark cerca di alimentare l'estrazione di criptovaluta con gas naturale vincolato: intelligenza del gas naturale

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Ecoark Holdings Inc., con sede a San Antonio, prevede di iniziare il beta test di un approccio di mining di criptovaluta a maggio che sarebbe alimentato da gas naturale che è limitato dalla mancanza di infrastrutture.

La società di partecipazioni diversificate ha istituito un team di iniziative strategiche a febbraio per analizzare i modi per utilizzare il capitale per il progetto di test. Guidato dal CFO Brad Hoagland, il team sta esaminando le opportunità legate alle iniziative ambientali, sociali e di governance che ridurrebbero le emissioni.

"Reindirizzando l'energia alla rete quando le fonti verdi di produzione di energia non sono in grado di fornire il carico richiesto, alleviamo la pressione della rete e contribuiamo a colmare le lacune che attualmente ostacolano la crescita delle tecnologie energetiche verdi", ha affermato Hoagland.

"Abbiamo in programma di estrarre un paniere diversificato di criptovalute consolidate e con margini più elevati. La nostra strategia prevede la rivendita di criptovaluta sul mercato, come consentito dalle leggi applicabili, e la ridistribuzione del capitale raccolto verso progetti di crescita accrescitiva all'interno di questo settore ".

Ecoark prevede di utilizzare "energia vincolata a livello regionale che altrimenti andrebbe persa" a causa della mancanza di infrastrutture commerciali di gas naturale per elaborare e / o trasportare economicamente i volumi sul mercato.  

Non ci sono piani per utilizzare il gas in torcia dai singoli pozzi per il pilota a causa della "imprevedibilità dei tempi di attività della produzione di gas, requisiti di personale per servire le risorse non centrali, mancanza di supervisione e controllo, problemi di utilizzo della superficie e problemi di qualità del gas".

L '"approccio infrastrutturale modulare" consentirebbe a Ecoark di diventare un operatore "spot midstream", consentendogli di creare hub mobili per il mercato del gas. La società ha affermato che sta lavorando con diverse società midstream di proprietà pubblica "per alleviare i vincoli di capacità del gasdotto e consentire il trasporto di molecole aggiuntive di terze parti, creando così ulteriori sinergie di entrate".

Ecoark, fondata nel 2011, gestisce un portafoglio che include White River Holdings, che ha più di 11,000 acri di diritti di perforazione in Louisiana e Mississippi. La controllata Banner Midstream Corp. ha 20,000 acri di locazione attiva di minerali in Louisiana, Mississippi e Texas.

Le società in portafoglio includono anche l'operatore del Bacino Permiano Shamrock Upstream Energy e il fornitore di sabbia per fratturazione idraulica Pinnacle Frac Transport. Inoltre, Capstone Leasing fornisce attrezzature agli operatori di giacimenti petroliferi.

Ecoark sta anche collaborando con BlackBrush Oil & Gas LP e GeoTerre LLC per sviluppare la formazione Austin Chalk, che si estende dal Texas meridionale alla Louisiana. Recentemente è stata completata la perforazione sul Deshotels 24 No. 1-H orizzontale nella parrocchia di Avoyelles, LA. 

Anche altre società stanno cercando di convertire il gas naturale sprecato per il mining di criptovalute.  

Ad esempio, Casper, Wesco Operating Inc., con sede a WY, sta utilizzando un sistema di mitigazione del flaring di EZ Blockchain per convertire il gas naturale in elettricità per alimentare le operazioni di criptazione.

Lo Smartgrid Flaring Mitigation System è stato implementato lo scorso ottobre nel giacimento petrolifero di Wesco nello Utah, con un data center mobile di 30 metri e un generatore. Dopo la distribuzione del primo container, Wesco ha aumentato la scala del progetto del 200%. Ha aggiunto un altro contenitore per fornire una capacità di alimentazione totale di 1 MW. A partire da febbraio, "un sistema di mining di criptovalute pienamente operativo ha ridotto a zero il gas flaring, secondo Wesco.

[In movimento? Sintonizzati sul podcast Hub & Flow di NGI per una rapida panoramica di ciò che sta muovendo i mercati.]

Blocco per blocco

Le nuove tecnologie vengono utilizzate dagli operatori dei giacimenti petroliferi anche in altri modi. La tecnologia blockchain, che rafforza bitcoin e altre valute digitali, è un libro mastro distribuito in grado di avviare e verificare le transazioni su una rete man mano che si verificano. 

Il primo progetto pilota per sfruttare la tecnologia blockchain è stato completato lo scorso anno su cinque pozzi Equinor ASA nel Bakken Shale del North Dakota, secondo l'Offshore Operators Committee Oil & Gas Blockchain Consortium.

Nel progetto pilota sul trasporto di acqua, la tecnologia blockchain ha ridotto il processo di flusso di lavoro da uno a sette giorni da 90 a 120 giorni, eliminando nove passaggi. Ha inoltre convalidato automaticamente l'85% di tutte le misurazioni del volume d'acqua, ha osservato il consorzio.

Mentre il test pilota si è concentrato solo sul trasporto di acqua, il consorzio ha affermato che ci sono piani per estenderne l'uso ad altre risorse.

Con l'avanzare del Wyoming, anche il Texas sta cercando di intraprendere alcune delle azioni blockchain offrendo incentivi agli operatori. 

Ad esempio, Argo Blockchain plc con sede nel Regno Unito ha recentemente acquisito DPN LLC con sede a New York. L'accordo ha dato ad Argo 320 acri di terreno nel Texas occidentale con accesso fino a 800 MW di potenza. Argo prevede di costruire un impianto minerario da 200 MW nel prossimo anno che, a suo avviso, potrebbe fornire basse tariffe elettriche, principalmente da risorse rinnovabili.

L'acquisto in Texas "non solo ci dà un maggiore controllo sulle nostre operazioni minerarie, ma anche la capacità di espandere in modo significativo la nostra capacità mineraria su larga scala", ha affermato il CEO Peter Wall. "Ora abbiamo accesso ad alcune di quelle che riteniamo siano le energie rinnovabili più economiche al mondo, in un luogo in cui l'innovazione nelle nuove tecnologie è incoraggiata e incentivata".

Fonte di notizie

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI