Canada: il sindaco di Vancouver suggerisce di vietare gli ATM di Bitcoin

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

La città di Vancouver, in Canada, sta prendendo in considerazione la possibilità di vietare i distributori automatici di banconote bitcoin (BTC) a causa di problemi di riciclaggio di denaro, il Next Web riportato in giugno 5.

Secondo quanto riferito, il sindaco di Vancouver, Kennedy Stewart, ha suggerito un divieto totale degli ATM bitcoin in relazione al crescente numero di casi di riciclaggio di denaro. Un rapporto della polizia citato dal Next Web afferma che i criminali potrebbero acquistare un ATM bitcoin per le proprie necessità per qualche migliaio di dollari, e quindi depositare i loro soldi in quell'ATM "tante volte quanto necessario" per trarre profitto o eliminare le spese di transazione.

Si prevede che le autorità si aspettino di ricevere le segnalazioni 840 relative alla valuta digitale quest'anno, ovvero il triplo del numero di segnalazioni prodotte lo scorso anno. Mentre i consigli municipali di Vancouver e Richmond hanno spinto all'azione, la provincia della Columbia britannica terrà una richiesta di riciclaggio di denaro per indagare ulteriormente.

Secondo la risorsa di monitoraggio del settore CoinATMRadar, ci sono gli ATM di criptovaluta 694 in Canada, con 76 a Vancouver, al momento della stampa.

Il mese scorso, in Spagna, otto persone sono state arrestate per presunto riciclaggio di denaro scambiando valuta legale con beni criptati. Secondo quanto riferito, gli individui utilizzavano ATM di criptovaluta e dividono i fondi in somme minori per introdurli nel sistema finanziario senza che le transazioni siano segnalate come sospette.

Come riportato a gennaio, l'operatore ATM bitcoin degli Stati Uniti, Coinme - il primo operatore ATM bitcoin a ricevere una licenza negli Stati Uniti in 2014 - ha avviato una partnership per vendere bitcoin ai chioschi per il conteggio delle monete di proprietà di Coinstar.

Fonte di notizie

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI