Il software di Bitcoin è stato ripristinato prima

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Quando Binance ha perso $ 40 milioni per gli hacker questa settimana, la comunità cripto ha discusso la riorganizzazione della catena dopo che è stata suggerita da uno sviluppatore del MIT. Molte persone sono rimaste sconvolte da questa affermazione, dichiarando che non era assolutamente possibile ottenere uno sforzo coordinato con i minatori. Tuttavia, la maggior parte dei bitcoiner sembra non ricordare che una decisione centralizzata simile è stata presa in 2013, quando l'hashrate di Btc Guild è stato utilizzato per il downgrade della catena principale da Bitcoin 0.8 alla versione 0.7.

Leggi anche: Europol rivendica nuovi scalpi - Il caos come mercati Darknet sono abbattuti

Crypto Community indignato per la discussione di Reorg

I sostenitori della criptovaluta sono stati tutti riluttanti a discutere una riorganizzazione teorica della blockchain del Bitcoin Core (BTC). La conversazione si è surriscaldata dopo che è stata suggerita dallo sviluppatore Jeremy Rubin e dal CEO di Binance Changpeng Zhao (CZ), che lo ha menzionato dopo che il suo scambio ha perso $ 40 milioni di dollari di BTC. Alcune persone sono diventate estremamente turbate alla semplice discussione di una riorganizzazione e hanno dichiarato che non era possibile che fosse possibile. La gente ha sostenne l'argomento per ore e ho scritto post prolissi pieni di teorie e calcoli.

Il software di Bitcoin è stato ripristinato prima

Ci sono un paio di modi per attivare una riorganizzazione della blockchain, che si verifica quando la catena dei blocchi registrati viene invalidata o resa orfana da un attacco 51% o da un altro metodo, costringendo i minatori a ritornare in un punto in cui devono ricominciare da un blocco specifico altezza. È simile al rollback di una cronologia registrata delle transazioni e quindi alla ri-registrazione di nuovo, ma ovviamente le nuove transazioni non sarebbero mai uguali a quelle che sono state cancellate. Se questa tecnica è stata utilizzata, alcuni ritengono che anche la cronologia della transazione di Binance che ha visto la perdita di 7,000 BTC sarebbe stata cancellata.

Lo sforzo coordinato per tornare alla versione di Bitcoin 0.7 in 2013

Dopo tutte le discussioni sui social media riguardanti entità centralizzate che potrebbero riorganizzare la catena per cancellare la perdita di $ 40 milioni, è interessante rivisitare i libri di storia per vedere se ci sono stati eventi simili nel corso della giornata. A marzo 2013, Arvind Narayanan ha descritto una situazione simile in cui gli sviluppatori si sono coordinati per ottenere un grande bacino minerario per riportare la catena al software precedente dopo che si è verificata una forcella accidentale. Si è verificato un problema grave con la compatibilità tra il client Bitcoin 0.7 e la versione 0.8, che ha causato l'inversione della catena principale in due. In effetti, Narayanan ha spiegato che una decisione centralizzata è stata utilizzata per aiutare a trovare una soluzione.

Il software di Bitcoin è stato ripristinato prima

Dopo aver valutato la crisi, gli sviluppatori di BTC sono stati introdotti con un'idea di Btc Guild che ha scritto: "Riesco a rimettere da solo 0.7 al potere hash di maggioranza - ho solo bisogno di conferma che è quello che dovrebbe essere fatto", in una chat per sviluppatori camera. Piero Wuille ha risposto: "IMHO, è quello che dovresti fare, ma prima dovremmo avere il consenso". Il documento di Narayanan ha sottolineato il fattore di centralizzazione quando ha osservato: "Tanto per il decentramento - Il fatto che Btc Guild possa far pendere la bilancia qui è cruciale “.

"La distribuzione dell'alimentazione dell'hash in quel momento sembra essere approssimativamente 2 / 3 vs 1 / 3 in favore del ramo 0.8, e Btc Guild controllata da qualche parte tra 20% e 30% della potenza hash totale", ha osservato il ricercatore all'epoca. "Cambiando, Btc Guild perde il lavoro che hanno fatto su 0.8 dall'inizio della forcella. D'altro canto, sono più o meno certi che il ramo 0.7 vincerà e il fork finirà, quindi almeno il loro potere di estrazione post-downgrade non sarà sprecato. "

Il software di Bitcoin è stato ripristinato prima

Narayanan ha anche sottolineato che se l'hashrate fosse invece distribuito tra migliaia di piccoli minatori indipendenti, sarebbe molto più difficile coordinare lo sforzo. Il documento descrive come Btc Guild ha sacrificato le proprie entrate minerarie per il bene della rete. L'autore ha anche ipotizzato come gli sviluppatori sarebbero in grado di convincere un altro grande operatore di pool se la gilda di Btc non credesse che avrebbe vinto. Dopo che il piano è stato concordato da vari sviluppatori, è stata inviata la notifica di avviso che diceva: "URGENTE: chain fork, stop mining sulla versione 0.8." Oltre all'avviso, Pieter Wuille, sviluppatore del Bitcoin Core, ha detto ai minatori: "Se tu" re un minatore, per favore non usare il codice 0.8 - Stop, o tornare a 0.7 - Btc Guild sta passando a 0.7, quindi la vecchia catena avrà presto l'hashrate. "Dopo che Narayanan ha riassunto gli eventi su come sviluppatori e Btc Guild risolse la situazione, spiegò la sua opinione che, anche se era centralizzata, era la decisione giusta.

Vitalik Buterin: "L'incidente porta a termine fatti scomodi sulla nozione di decentramento di Bitcoin"

All'epoca, tuttavia, l'inventore di Ethereum, Vitalik Buterin, non fu d'accordo e disse che "l'incidente apre domande serie sulla natura del protocollo Bitcoin e mette in luce alcuni aspetti scomodi sulla nozione di" decentralizzazione "di Bitcoin". che l'altro aspetto del decentramento di Bitcoin che questo incidente ha messo in dubbio è stato quello delle piscine minerarie. "Il motivo per cui il passaggio controllato alla forcella 0.7 era persino possibile era che oltre il 70% della potenza hash della rete Bitcoin era controllata da un piccolo numero di pool di miniere e minatori ASIC, e quindi i minatori potevano essere contattati individualmente e convinti di immediatamente downgrade. "

Il software di Bitcoin è stato ripristinato prima

Quindi la domanda è: come si presenta oggi la distribuzione di BTC sulla distribuzione rispetto a quando Btc Guild era un minatore dominante in 2013? Oggi uno sforzo coordinato con 51% richiederebbe circa cinque pool di attività minerarie per funzionare insieme, poiché ciascuno dei pool di BTC dominanti ha il 10% o più dell'hondra globale. Il compito sarebbe straordinariamente costoso rispetto a questa manovra in 2013. Ma i cosiddetti esperti che gridano che una riorganizzazione coordinata di 51% non potrebbe accadere oggi, specialmente dopo che un'istanza simile ha avuto luogo in 2013, sono molto ingenui. Persino Buterin ha concluso nella sua sinossi della situazione 2013 che le persone erano preoccupate per la centralizzazione dopo che era successo.

In un editoriale di marzo 12, 2013, Buterin ha riflettuto: "Alcuni si preoccupano, se un nucleo centralizzato della comunità Bitcoin è abbastanza potente da intraprendere con successo queste misure di emergenza per impostare correttamente la blockchain Bitcoin, cos'altro è abbastanza potente da fare ?”

Cosa ne pensi delle somiglianze tra la discussione 2019 Binance che implica una riorganizzazione e il rollback di 2013 di marzo? Fateci sapere cosa ne pensate di questo argomento nella sezione commenti qui sotto.


Crediti immagine: Shutterstock, Blockchain.com, Pixabay, Arvind Narayanan blog Freedom to Tinker e Twitter.


Verifica e traccia le transazioni di denaro bitcoin sul nostro BCH Block Explorer, il migliore nel suo genere in qualsiasi parte del mondo. Inoltre, continua con le tue partecipazioni, BCH e altre monete, sulle nostre classifiche di mercato su Bitcoin.com Markets, un altro servizio originale e gratuito di Bitcoin.com.

Tag in questa storia
2013, 2019 Binance Loss, 7000 BTC, Arvind Narayanan, Blockchain Riorganizzazione, BTC Guild, decisione centralizzata, coordinate, Crypto Twitter Argomenti, Fork, hash power, Hashrate, March 2013, Mining Pools, N-Featured, Peter Wuille, Reorg
Jamie Redman

Jamie Redman è un giornalista di tecnologia finanziaria che vive in Florida. Redman è stato un membro attivo della comunità di criptovaluta da 2011. Ha una passione per Bitcoin, codice open source e applicazioni decentralizzate. Redman ha scritto migliaia di articoli per notizie.Bitcoin.com sui protocolli dirompenti che emergono oggi.



Fonte di notizie

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI