Bitcoin vede 4% Premium in Argentina mentre Peso crolla 30%

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Bitcoin (BTC) continua a commerciare con un premio in Argentina dopo che una forte svalutazione della valuta ha spinto gli investitori a correre verso un rifugio sicuro.

Il peso argentino si tuffa 30%

I dati dallo scambio di criptovaluta locale Buenbit hanno messo il trading di Bitcoin intorno a $ 11,750 al momento della stampa 13 di agosto, rispetto a circa $ 11,330 sui principali mercati globali.

Quando una sconfitta shock del presidente in carica Mauricio Macri alle elezioni primarie ha scatenato la disfatta del peso argentino (ARS) lunedì, il premio Bitcoin è stato più alto, implicando BTC / USD passando $ 12,300 su Buenbit.

In termini di USD, il crollo del peso è stato ancora più evidente, passando da pesos 45 a un massimo di pesos 59 prima di stabilirsi in pesos 53.

Il front-run presidenziale argentino Alberto Fernandez ha anche criticato Macri per aver aumentato il debito a breve termine a livelli insostenibili, riporta Bloomberg. Fernandez ha dichiarato in un'intervista con un canale televisivo locale a Buenos Aires lunedì:

“Nessuno crede che Macri possa ripagare il debito. I prezzi delle obbligazioni indicano che gli investitori vedono il Paese in default. "

Tuttavia, Fernande ha aggiunto che non vuole essere inadempiente sul debito del paese.

I bitcoin prosperano in turbolenze economiche e politiche, affermano i sostenitori

Mentre gli investitori considerano la ricaduta e la potenziale esacerbazione qualora le elezioni presidenziali di ottobre producano risultati ripetuti, i sostenitori di Bitcoin stanno osservando l'utilità della criptovaluta in quello che sta diventando l'ennesimo mercato in cui i suoi vantaggi sono evidenti.

Mentre i volumi delle negoziazioni sullo scambio P2P Localbitcoin hanno mostrato segni di aumento, il co-fondatore di Morgan Creek Digital Anthony Pompliano ha suggerito che il peso potrebbe formare il primo di una catena di valute fiat in via di disintegrazione da disintegrare.

"Potrebbe essere questo il primo di molti ad essere esposti in una crisi valutaria?" tweeted Lunedi.

Come riportato da Cointelegraph, l'America Latina è diventata un crogiolo indesiderato per l'adozione di Bitcoin, con la crisi del Venezuela che ha aperto la strada.

Altre economie hanno risentito degli effetti a catena, molti vedono il continuo interesse per Bitcoin mentre la debolezza fiat continua. All'inizio di quest'anno, l'investitore Tim Draper ha incontrato il presidente argentino, Mauricio Macri, per scommettere che avrebbe scommesso sul prezzo dei Bitcoin nei prossimi anni.



Fonte di notizie

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI