Il mining di Bitcoin utilizza 7 volte più elettricità dell'intera operazione di Google

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Il mining di Bitcoin utilizza 7 volte più elettricità dell'intera operazione di Google

All'inizio di quest'anno, abbiamo avuto una buona occhiata a quanta elettricità ci vuole per estrarre Bitcoin in questi giorni, con rapporti che mostrano che il solo mining di Bitcoin consuma più elettricità dell'intero paese dell'Argentina. Ora è uscito un nuovo rapporto, che mostra in dettaglio quanta energia viene utilizzata oggi dal mining di criptovalute.

In un nuovo studio analisi da Il New York Times, diamo una buona occhiata a quanto ridicolo si sia rivelato il consumo energetico dell'estrazione mineraria. Oggi, il mining di Bitcoin è responsabile di circa lo 0.5% del consumo energetico mondiale, utilizzando 10 volte di più rispetto al processo richiesto solo cinque anni fa.

Nel complesso, l'estrazione mineraria utilizza circa 91 terawattora di elettricità in un anno. Per fare un po' di confronto, questo è più dell'intero paese della Finlandia, che ha una popolazione di circa 5.5 milioni di persone. Per quelli negli Stati Uniti, è più dell'intero stato di Washington.

Questa folle quantità di consumo di energia è in netto contrasto con la quantità di energia utilizzata dal mining di Bitcoin in passato. L'analisi rileva che per estrarre un Bitcoin nel 2009, tutto ciò di cui hai bisogno era un computer di casa e pochi secondi della tua elettricità domestica. Ora, avresti bisogno di migliaia di dollari di computer e circa $ 12,500 di energia domestica per estrarre una sola moneta.

Questi cambiamenti non possono essere troppo sorprendenti, considerando il massiccio aumento di prezzo di Bitcoin. I bitcoin erano praticamente privi di valore nel 2009, ma è tutt'altro che vero. Al momento, Bitcoin vale quasi $ 47,000, e non è nemmeno vicino al prezzo di $ 65,000 raggiunto all'inizio di quest'anno.

Il consumo di energia di Bitcoin è ovviamente una grande preoccupazione per molti che sono scettici sulla legittimità della criptovaluta. Sebbene ci siano alcuni posti che accettano maggiormente la valuta come legittima, come El Salvador, il problema del consumo di energia dovrà probabilmente essere affrontato prima che Bitcoin possa diventare una valuta più accettata in tutto il mondo.

Hai qualche idea su questo? Fateci sapere di seguito nei commenti o trasferite la discussione al nostro Twitter o Facebook.

Raccomandazioni della redazione:





Fonte

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI