Mentre la violenza si infiamma nelle proteste di Hong Kong, Pechino spinge per le leggi sulla sicurezza nazionale

ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar
ad-Midbar

Mentre la violenza si infiamma nelle proteste di Hong Kong, Pechino spinge per le leggi sulla sicurezza nazionale

Benvenuto su Politica esteraBrief settimanale della Cina. I punti salienti di questa settimana: Pechino sta spingendo per nuovi leggi sulla sicurezza nazionale a Hong Kong, riferisce che le spie statali cinesi stanno abusando delle donne uigurine Xinjiange un iconico Beijing la libreria chiude i battenti.

Se desideri ricevere China Brief nella tua casella di posta ogni mercoledì, registrati qui.


Pechino può stringere di nuovo la sua presa su Hong Kong?

Mercoledì scorso, il vice premier cinese Han Zheng, responsabile ufficiale della politica della terraferma nei confronti di Hong Kong, ha spinto l'amministratore delegato del territorio Carrie Lam a sostenere il piano di Pechino di imporre leggi sulla sicurezza nazionale a Hong Kong dopo mesi di proteste anti-governative. "Questa estrema violenza e distruzione non sarebbe tollerata o accettata da nessuna nazione del mondo", ha detto Han.

L'incontro tra Lam e Han ha seguito un'apparizione molto pubblica con il presidente cinese Xi Jinping lunedì, segnalando che probabilmente rimarrà al suo posto per ora. Non è chiaro come sarebbero le nuove leggi sulla sicurezza nazionale, ma le possibilità includono la censura online limitata, l'ulteriore militarizzazione della polizia e il targeting di aziende che supportano i manifestanti. Una di queste misure sembra suscitare più proteste.

Aumentare la violenza politica. La violenza si è certamente intensificata a Hong Kong nel fine settimana, dopo l'annuncio della scorsa settimana che Pechino intendeva rafforzare ulteriormente la sua presa sulla città, in particolare su come viene scelto il direttore generale. I manifestanti hanno preso di mira e vandalizzato le imprese pro-Pechino, provocando una risposta aggressiva della polizia. Il legislatore pro-democrazia Andrew Chiu è stato attaccato da un uomo che brandiva un coltello, un incidente che ha lasciato altri due in condizioni critiche.

Per la prima volta, un legislatore filo-pechinese è stato anche oggetto di violenze mercoledì. Junius Ho, che è stato accusato di sostenere gli attacchi della folla contro i manifestanti, è stato accoltellato durante una campagna, anche se non gravemente ferito. L'incidente è stato rapido e chiaramente catturato in video, portando alcuni attivisti a sostenere che è stato messo in scena.

Un potenziale catalizzatore? Durante il fine settimana, uno studente di 22, Chow Tsz-lok, ha subito una grave lesione cerebrale dopo essere caduto da un garage, presumibilmente tentando di sfuggire ai gas lacrimogeni sparati dalla polizia. Se Chow muore, potrebbe esserci un'altra ondata di rabbia. Le proteste di Hong Kong sono diventate riunioni più piccole dall'estate, come mostrato di seguito. La violenza della polizia e gli arresti della metropolitana hanno diminuito la folla, ma in futuro saranno certamente possibili eventi giganteschi.




I monitor stanno abusando delle donne nello Xinjiang? Un rapporto secondo cui gli "ospiti" cinesi Han di sesso maschile che sono stati incaricati di monitorare le famiglie musulmane uiguri stanno dormendo nel letto delle donne ha causato furia nella comunità uigura. Mentre il co-dormire dello stesso sesso è comune nelle famiglie uiguriche nei mesi più freddi, gli uomini che dormono nei letti delle donne sarebbero una chiara violazione. Questo tipo di abuso non sarebbe sorprendente, però. Le donne uigurine sono state sessualizzate nel discorso cinese Han e Han "fratelli e sorelle maggiori" hanno il potere di denunciare le loro famiglie ospitanti uigurine alle autorità e potenzialmente di inviarle ai cosiddetti campi di rieducazione.

Morte per politica. Ren Xuefeng, un vice segretario del Partito comunista cinese a Chongqing, è morto la scorsa settimana in circostanze poco chiare. Sembra probabile che sia morto per suicidio e si dice che Ren sia stato vittima di una purga politica al quarto plenum del partito la scorsa settimana. Chongqing, una città di 30 milioni di persone, è particolarmente rischiosa per i funzionari a causa delle sue dimensioni e forza, dei suoi legami con il politico caduto Bo Xilai e della sua distanza dagli intrighi del partito a Pechino.

L'iconica libreria si chiude. Il Beijing Bookworm, un famoso caffè e biblioteca che ha ospitato il festival letterario internazionale della Cina, si sta chiudendo nel bel mezzo di una repressione duratura delle "strutture illegali" a Pechino. La libreria indipendente potrebbe essere vittima delle politiche di demolizione mentre la capitale viene rimodellata, ma potrebbe anche essere stata un bersaglio come uno spazio raro in cui cinesi e stranieri hanno discusso apertamente di politica e storia. Il festival letterario, che un tempo attirava una vasta gamma di autori superstar, si era notevolmente ridotto negli ultimi anni a causa di difficoltà politiche.

Un acquisto da padrona. Secondo quanto riferito, il magnate di Macao Alvin Chau sta pagando la sua ex padrona $ 38 milioni dopo che lei ha concluso la relazione. Mentre la poligamia è proibita nella Cina continentale e a Hong Kong, molti ultra-ricchi della Cina si comportano come se non fossero mai andati via. La ricchezza di Chau, nel frattempo, ha radici dubbie: è stato costretto a scusarsi con il Partito Comunista per i legami della sua società con un sistema di gioco d'azzardo, ed è bandito dall'Australia a causa di legami criminali.


Rilievo per i minatori di bitcoin. A seguito di un'inaspettata approvazione della blockchain da parte di Xi, i funzionari cinesi hanno tranquillamente rimosso il mining di criptovaluta da un elenco di industrie proibite. (La pratica è stata aggiunta all'elenco solo in aprile.) Un'ondata di truffe potrebbe ancora seguire il linguaggio pro-blockchain di Xi, ma sembra che Xi e altri funzionari potrebbero aver cambiato il modo in cui considerano le valute digitali.

Vittime della guerra commerciale. Le ultime cifre commerciali mostrano grandi perdite sia per gli Stati Uniti che per la Cina, maggiori per i cinesi in termini grezzi e per gli americani in termini percentuali. Sembra molto improbabile che quest'anno verrà firmato un accordo significativo. Invece, potrebbe succedere qualcosa la prossima estate o autunno mentre la Cina cerca di massimizzare il desiderio del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di dare una spinta economica in vista delle elezioni americane di 2020.

Ora di andare a letto per i giocatori. La Cina è il più grande mercato di gioco al mondo, ma il governo è sempre stato insoddisfatto del settore, e in particolare dell'amore degli adolescenti per i videogiochi. Ora, la Cina ha imposto nuovi coprifuoco sul tempo di riproduzione dei videogiochi per i minori, applicabile a causa del recente predominio della registrazione del vero nome su Internet cinese.



Cosa resta di Tobie Meyer Fong, Stanford University Press, X. 2013.

Cosa resta di Tobie Meyer Fong, Stanford University Press, X. 2013.

Che cosa Resti: venire a patti con la guerra civile nella Cina dell'19th Century, di Tobie Meyer-Fong

La ribellione di Taiping, uno degli eventi più cruciali del 19th secolo, è ben coperto nella letteratura occidentale, almeno per gli standard della storia cinese. Questo libro di profonda provenienza e delicata esplora le conseguenze della guerra civile: i tentativi di ricreare un senso di nazionalismo dopo decine di milioni di morti e la lotta per costruire nuove identità cinesi. È un libro con molte risonanze per l'20th secolo e probabilmente anche l'21st.


Questo è tutto per questa settimana.

Siamo lieti di ricevere il tuo feedback all'indirizzo newsletters@foreignpolicy.com. Puoi trovare edizioni precedenti di China Brief qui. Per ulteriori informazioni da Politica estera, abbonati qui or iscriviti per le nostre altre newsletter.

Fonte

ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom
ad-bottom

NON CI SONO COMMENTI